Saturday, July 04, 2020
Login      Register
 


Web_5_Pulli_gg_0.jpg
Foto 1 - Femmina Ino sui pulli appena nati

Web_2_Pulli_gg_3.jpg
Foto 2 - Sette pulli feomelanici di 3 gg.

Web_4_Pulli_gg_11.jpg
Foto 3 - La stessa nidiata a 11 gg.
Web_6_Pulli_gg_20.jpg
Foto 4 -Ancora a 20 gg.

9_Web_Pulli_gg.23.jpg
Foto 5 - A 23 gg. Grigio, Feomelanico e Agata

2_Web_Opale.jpg
Foto 6 - Mutazione Opale

 

P R I M E   E S P E R I E N Z E   S U L   P A D D A


Allevamento

 

   Il Padda è un uccello rustico e molto prolifico, dotato di ottimo istinto parentale, di conseguenza per la riproduzione non necessita di balie. Può essere allevato in voliera all’esterno anche in inverno, basta che sia riparato; comunque per effettuare la selezione occorre tenerlo in ambiente controllato e riprodurlo in gabbie di non meno di 60 centimetri. In questo periodo la temperatura ideale è di almeno 15° per favorire l’estro della coppia.

   Se nel periodo scelto per la riproduzione il fotoperiodo naturale è corto, si integra con luce artificiale per arrivare ad almeno 12 ore di illuminazione.

   Il Padda non ha molto esigenze nell’alimentazione, ma per ottenere dei bei soggetti occorre attenersi alle regole alimentari che applicano i bravi allevatori in tutte le specie. La principale è quella della varietà dei prodotti da somministrare, oltre ai semi, sali minerali, frutta e verdura, che consento di non far mancare nessuno dei principi nutritivi: carboidrati, proteine, vitamine ecc. Il Padda appetisce tutto, in tal modo l’uso degli integratori non è indispensabile, ma è preferibile non farli mancare, se lo scopo è quello di migliorare la qualità del ceppo.

   Come ovvio la base sarà costituita dalla miscela di semi; dopo avere ascoltato il parere di allevatori esperti ho adottato la seguente miscela:

  • misto per esotici 1 parte,
  • misto per ondulati 1 parte,
  • misto per canarini 1 parte,
  • riso vestito (in mancanza riso integrale) 1 parte.

   Durante lo svezzamento metto a disposizione dei pulli involati spighe di panico, quando occorre anche agli adulti come antistress.

   A questi semi di base aggiungo periodicamente: Girasole micro, Avena e Canapuccia (alle coppie con pulli non fornire perché eccitanti) 1 volta settimana, escluso riposo e mostre, lino 1 volta settimana solo periodo muta.

   Preparo semi germinati che miscelo, con pastone secco all’uovo, con aggiunta di integratori, nella misura di 50% e 50%, con la seguente cadenza:
  • alle coppie con pulli a disposizione,
  • per la preparazione alla riproduzione 3 volte a settimana,
  • durante la muta 2 volte a settimana, lo stesso ai soggetti in mostra,
  • durante il riposo sospendo.

   Gli integratori che aggiungo al pastone: spirulina 10%, calcio 25%, farina di quinoa 25%

Per quanto riguarda altri prodotti:

  • Grit marino ed osso di seppia sempre a disposizione;
  • Nekton bio durante la muta ogni 2 settimane.
  • Frutta (gradiscono solo la mela) e verdure (lattuga, spinaci, cicoria, carote, zucchine, cetrioli e cavoli) a rotazione secondo la disponibilità.

 

Riproduzione

 

   Il Padda raggiunge la maturità sessuale già a 6-7 mesi, ma conviene attendere almeno a 9 mesi per formare le coppie. Come già detto è un ottimo riproduttore, depone molte uova, in media non meno di 5, ma non è raro che arrivi anche a 7. La percentuale di fecondità è elevata, mentre è molto bassa quella delle morti fetali e durante lo svezzamento.

   Non è necessario togliere le uova man mano che depongono, sostituendole con quelle finte, in generale iniziano la cova dalla 4^ deposizione, comunque alla nascita differenze anche di 2-3 giorni non costituiscono un problema, i genitori imbeccano anche i più piccoli, portandoli in breve tempo alla stessa dimensione dei primi nati.

   La cova dura 15-16 giorni, l’involo a 26-28, i piccoli iniziano ad alimentarsi molto presto, ma è preferibile svezzarli non prima di 35/40 giorni. In questo periodo bisogna fare attenzione che il maschio non becchi i figli quando la femmina inizia una nuova deposizione; comunque non si verificano in genere gravi conseguenze.

 

Muta  -  Sessaggio  -  Canto  -  Corteggiamento


   Allo svezzamento trasferire i novelli in gabbie di non meno di cm.90 per consentire di irrobustirsi; il movimento inoltre favorisce la circolazione sanguigna a beneficio della crescita del piumaggio, lasciarli quindi fino a muta ultimata; la cui durata è di circa 60-75 giorni, a seconda della temperatura. Anche per gli adulti si adotta la stessa procedura.

   Terminata la muta si può procedere al sessaggio, tenendo conto che i Padda presentano scarso dimorfismo sessuale, di conseguenza il metodo più sicuro è quello di ascoltare il “canto” dei maschi, Riguardo alle lievi differenze fra i due sessi, riporto di seguito alcuni disegni, che le descrivono meglio delle parole.   


                                                                   Becco_Femmina_1.jpgBecco_Femmina_2.jpgSesso_Becco_Maschio_1.jpgSesso_Becco_Maschio_2.jpg

 

                                                                                               

                                                                                            da sx becco del maschio, da parte laterale ed inferiore - becco della femmina


                                                                                                                     Becco_Maschio_Femmina.jpg

   Il “canto” varia a seconda delle circostanze: le femmine emettono solo un forte cinguettio; come richiamo lo stesso i maschi, mentre  il loro “canto” vero e proprio è costituito da alcune note molto forti, seguiti da note modulate più dolci. Questo verso viene utilizzato anche nella fase di corteggiamento, accompagnato da saltelli sul posatoio, mentre tenendo il corpo in posizione orizzontale, si avvicina alla femmina; se questa è recettiva si abbassa per la copula.

   Il Padda non è un uccello battagliero, come dicono alcuni, piuttosto è “litigioso”; si limita a minacciare brevemente con il becco spalancato l’avversario, emettendo uno minaccioso stridio aspro e forte, seguito a volte da qualche beccata sul becco, senza conseguente.


Per tornare alla pagina precedente cliccare





   Eduardo Corsini                                                                                                                                                                                                                                    13/05/2016
 

1_Web_Novelli_2016.jpg
Foto 7 -  Novelli appena svezzati

Padda_Grigio.jpe
Foto 8 - Padda Grigio

Eumo.jpg
Foto 9 - Padda Eumo

Eumo_Grigio.jpg
Foto 10 - Raffronto fra Padda Grigio ed Eumo

Pezzato.jpg
Foto 11 - Pezzato

Copyright (c) 2000-2006 Terms Of Use    Privacy Statement DotNetNuke