Thursday, February 27, 2020
Login      Register
 




Panoweb_Lanciano.jpg
 
D3H_8949.JPG
La cerimonia di inagurazione alla presenza delle autorità

D3H_8943.JPG
Il tavolo al centro del salone, per accogliere i rinfreschi e per la premiazione

4_Lanciano.jpg
Inizia la premiazione

D3H_9024.JPG

Il trofeo "Gould d'argento" per i migliori 15 soggetti ingabbiati

D3H_9055.JPG
Gianluca Carbone riceve il Trofeo

D3H_9023.JPG
Il Memorial "Pia Morretta" offerto da Sandro Paparella, assegnato all'allevatore con maggior premi d'onore PietroPaolo Conocchia con 23 soggetti

D3H_9064.JPG
Foto di gruppo dopo la premiazione

 

MOSTRA SPECILIASTICA DEL DIAMANTE DI GOULD - LANCIANO


    Organizzata dal Club del Diamante di Gould, in collaborazione con A.O.C.A, si è svolta a Lanciano, dal 2 al 6 ottobre, la Mostra Specialistica dedicata all’esotico australiano.

    Entrando nell’ampio padiglione messo a disposizione dell’Ente Fiera, si avverte subito, dalla innovativa ed originale disposizione delle gabbie, l’aria nuova che soffia sul sodalizio. L’idea non poteva che essere di un “creativo” l’Arch. Emilio De Flaviis, noto a noi tutti per i suoi meriti ornitologici, che in questo caso ha anche voluto stupirci, mostrandoci il lato  professionale della sua personalità.

  La foto panoramica in alto non ha bisogno di commenti, desidero soltanto sottolineare che la soluzione, oltre che piacevole esteticamente, si è mostrata molto funzionale, consentendo ai visitatori di passare in rassegna comodamente le gabbie, senza il solito, confuso accalcarsi.

   La manifestazione ha visto l’ingabbio di 833 soggetti, numero di gran lunga superiore a quello realizzato nelle precedenti Specialistiche, dove nel miglior caso non si erano superati i 400. Altro dato significativo il numero di 62 espositori, con una media di 13,4 soggetti ciascuno, che dimostra come non sia stato necessario “pompare” gli ingabbi presentando mediocri Gould.

   La partecipazione ha visto giungere a Lanciano allevatori dal Nord e dal Sud, grazie all’accurata organizzazione di convogliamento, realizzata con slancio ed abnegazione da molti soci del Club.

   Quello che mi preme mettere con piacere in risalto è il miglioramento del livello generale dei Diamanti di Gould allevati in Italia, cosa che mi fa ben sperare in una buona affermazione al prossimo Campionato Mondiale di Bari. Nelle edizioni precedenti non abbiamo certo brillato ed è ora che il Club prenda le iniziative più utili (conferenze, incontri, ecc.) per fornire ai soci la conoscenza approfondita dello standard ed i criteri selettivi per migliorare i loro ceppi.

   Per non scontentare nessuno non cito nomi, ma uno merita, spero con il consenso unanime di coloro che mi leggono, di essere ringraziato. Mi riferisco all’amico di tutti Luciano Di Biase, che con il suo entusiasmo, il suo instancabile lavoro, il suo capillare contatto con i tanti allevatori che conosce e che lo stimano, è riuscito a portare a termine questa bella Manifestazione.

    La giuria ha convenuto, come viceversa è consuetudine, di non aumentare di un punto il giudizio nel caso di parità, metodo che sfalsa la valutazione del soggetto che ne beneficia; ha preferito esprimere un giudizio collettivo “a confronto”. I soggetti alla pari con 93 punti erano numerosi, a riprova del livello qualitativo della manifestazione, a mio modesto parere, il procedimento scelto è stato giusto

   Non mi è giunta all’orecchio nessuna lamentela sul giudizio in generale; qualche mugugno sappiamo che non manca mai nelle Mostre, ma spero fermamente che non potrà intaccare la voglia di partecipare  ancora più massicciamente per l’anno prossimo.

    La domenica a pranzo, come di consueto, ci siamo ritrovati in allegra compagnia al ristorante della Fiera.

   Nel pomeriggio della domenica si è svolta la consegna dei premi, veramente numerosi e ricchi, accompagnata dal rumoroso entusiasmo da stadio dei giovani allevatori.


Premiazione per categoria

Singoli: 1° medaglia argento gr.3 coccarda e diploma

              2° medaglia argento gr.2 coccarda e diploma

              3° coccarda e diploma

Stamm: 1° medaglia argento gr.5 coccarda e diploma

               2° medaglia argento gr.3 coccarda e diploma

               3° coccarda e diploma



Primi di serie

Singoli - medaglia argento gr.5 coccarda e diploma

Stamm – medaglia argento gr.8 coccarda e diploma

Ancestrali, maschi – singoli: Carbone p.93, stamm Petrucci p.371

Ancestrali, femmine – singole: Di Biase p.93, stamm Conocchia p.370 

Petto bianco, maschi – singoli: Muggia p.93, stamm Muggia p.368

Petto bianco, femmine – singole: Garlassi p.93

Pastello su base ancestrale, maschi – singoli: Carbone p.93, stamm Maugeri p.364

Pastello su base ancestrale, femmine – singole: Carbone p.92, stamm Nappo p.362

Petto lilla, lutino, altre varietà su base ancestrale, maschio - singolo: Guercioni p.92

Petto lilla, lutino, altre varietà su base ancestrale, femmine - singole: De Flaviis p.93,

Petto lilla, lutino, altre varietà su base ancestrale, femmine - stamm: Zanichelli p.363

Blu, maschi  singoli: De Flaviis p.93,

Blu femmine – singole: Paparella p.92

Blu Petto bianco, maschi – singoli: Garlassi p.91

Blu Petto bianco, femmine – singole: Schiavone p.91

Blu Pastello, maschi – singoli: Ronga p.91

Blu Pastello, femmine – singole: Conocchia p.92

Petto lilla, lutino altre varietà su base blu, maschi – singoli: Campitelli p.90

Petto lilla, lutino, altre varietà su base blu, femmine – singole: Di Biase p.91



Premiazione per sesso

Singoli e stamm: 1° medaglia oro gr.5 penna con astuccio, 2° medaglia oro gr.3 penna con astuccio, 3°medaglia oro gr.2 penna con astuccio, 4° penna con astuccio conf.vini 5° penna con astuccio conf.vini

Singoli – maschi: 1° Carbone p.93, 2°Muggia p.93, 3° Carbone p.93, 4° De Flaviis p.93, 5° Guercioni p.92

Stamm – maschi: 1° Petrucci p.371, 2° Muggia p.368, 3° Conocchia p.366, 4° Maugeri p.364.

Singoli – femmine: 1° De Flaviis p.93, 2° Di Biase p.93, 3° Garlassi p.93, 4° Conocchia p.92, 5° Carbone p.92.

Stamm – femmine: 1° Conocchia p.370, 2° Zanichelli p.362, 3° Nappo p.362.



Best in Show

De Flaviis femmina lutino t/r p.93 – medaglia oro bianco gr.3 coccarda speciale



Premiazione speciale

Migliori 15 soggetti:

1° Carbone p.1368 Gould argento grandezza naturale, realizzato dagli orafi di Pescara

2° Matalone p.1366 medaglia argento gr.8

3° Conocchia p.1363 medaglia argento gr.5

Maggiori premi d’onore:

Conocchia Paolo n.23 targa in memoria di Pia Torretta


Per visionare la classifica completa cliccare


Lecce, 14/10/2013                                                                                                                     Eduardo Corsini


Tutte le foto sono di Diego Matalone

 

 
D3H_8953.JPG
Luciano Di Biase si intrattiene con le autorità

D3H_8960.JPG
Una delle cavalle

D3H_9062.JPG
Un gruppo degli infaticabili allestitori della mostra

D3H_9012.JPG
D3H_9019.JPG
D3H_9013.JPG
La consueta "pausa" gastronomica
Copyright (c) 2000-2006 Terms Of Use    Privacy Statement DotNetNuke